Mattino d’autunno

autunno

.

Mattino d’autunno

 Mi piace il mattino quando tutto tace
e nella tranquilla dimora
ascolto il respiro sereno
di un cucciolo che dorme.

Il fresco comincia ad arricciar la pelle,
la strofino per scaldarla un poco;
settembre spinge adagio
esausti brandelli di un’esuberante estate.

Le foglie accartocciate come ricordi ingialliti
rotolando racchiudono il tempo fugace
ornano viali come tessere smerlate
poi volano via tra la malinconia del vento.

Guardo dalla finestra,
una colomba paziente cova
accovacciata nel cunicolo del grigio cornicione,
è lì da giorni stanca e fiera.

Il suo compagno va e viene
portando bacche e sterpi senza posa,
poi si alterna a lei nella cova
in quello spoglio “nido” improvvisato.

La visione di tanto amore
carezza come piuma l’anima mia
cancellando per un istante
impetuose onde di pensieri.

Autunno… dolce intimità,
tepore di braccia intorno al collo,
nel mentre nasce la magia del giorno
nuove ombre s’incontrano su frettolosi passi.

© Betty Liotti
30 settembre 2016

divisorio2