Fuggire…

Shawna-Erback

.

Fuggire…

Fuggire via…
dal garrire d’un mondo inquieto
che non ritrova più il nido
dove accudire d’amore.

Fuggire via…
dai detriti di fatue parole
che saziano sempre più sfarzose tasche
conservando sotto sale sogni e sentimenti.

Fuggire via…
dall’affetto che diviene abitudine…
quando le mancanze hanno orme tanto grandi
e calpestano frantumando inevitabili.

Fuggire…
dove le circostanze si dipanano
dando origine ad altre opportunità
scandendo lieve il rintocco della vita.

Fuggire…
dove il tempo si ferma ad attendere
dove ogni sguardo trasmette conoscenza
e la saggezza disperde estesi cirri d’ignoranza.

Fuggire …
dove l’urlo diviene soave canto
dove il materiale diviene cenere
dove un nuovo respiro va ad incominciare.

Fuggire… verso la bellezza che vince le tenebre
chiudere gli occhi e con leggerezza fluttuare…
fermandosi sul respiro d’un battito infinito…
… che è sempre e inevitabilmente dentro di noi!

© Betty Liotti
16 settembre 2016

divisorio