Ti ho immaginato…

DIGITAL CAMERA

.

Ti ho immaginato…

Ti ho immaginato là
nel freddo buio dell’anima
dove il colore era stato imbrattato
e ogni sguardo abbassato e affamato
eri spoglio… scarno
della tua dignità derubato.

Ti ho immaginato là
dove cenere rossa nevicava ogni giorno
posandosi lieve su cuori straziati
su occhi incavati impressi d’orrore
laddove la vita era men che niente
in mani sprezzanti d’assurda follia.

Rivedo ancora oggi i tuoi vecchi occhi grigi
di perenne dolore il tuo cuore urlante
per tanti occhi arsi e spighe falciate
senza scarpe capelli senza alcun nome
chiedi forte all’uomo di scolpire a fuoco
e ancora a Dio la presenza negata.

 © Betty Liotti
29 gennaio 2016

.

.