Benvenuti in Baby-flash, questo sito è dedicato a tutti i bambini e a coloro che li aiutano a crescere. Potete contattarmi per qualsiasi motivo tramite e-mail. Grazie a tutti e buona navigazione

Se non riesci a visualizzare gli esercizi interattivi del sito leggi attentamente i consigli ---> QUI

Essere felice dipende solo da te…

felice

Durante un seminario per matrimoni, hanno chiesto a una donna:
“Ti rende felice tuo marito? Veramente ti rende felice?”
In quel momento il marito ha alzato leggermente il collo in segno di sicurezza: sapeva che sua moglie avrebbe detto di sì, perché lei non si è mai lamentata durante il suo matrimonio.
Tuttavia la moglie rispose con un sonoro:
“No… Non mi rende felice.”
Il marito la guardò con stupore, mentre la donna continuò il proprio discorso:
“Non mi rende felice… Io sono felice!
Che io sia felice o no non dipende da lui, ma da me. Io sono l’unica persona da cui dipende la mia felicità.
Mi accorgo di essere felice in ogni situazione e in ogni momento della mia vita, perché se la mia felicità dipendesse da qualche persona, cosa o circostanza sulla faccia di questa terra, sarei in guai seri.
Tutto ciò che esiste in questa vita, cambia continuamente. L’essere umano, le ricchezze, il mio corpo, il clima, i piaceri, etc. E così potrei continuare per ore, elencando una lista infinita.

Attraverso tutta la mia vita, ho imparato qualcosa;
Decido di essere felice e il resto lo chiamo “esperienze”:
Amare,
Perdonare,
Aiutare,
Comprendere,
Ascoltare,
Consolare.

C’è gente che dice: “Non posso essere felice perché sono malata, perché non ho soldi, perché fa troppo caldo, perché qualcuno mi ha insultato, perché qualcuno ha smesso di amarmi, perché qualcuno non mi ha considerato, ma quello che queste persone non sanno è che si può essere felici anche essendo malati, anche se si è troppo sudati, anche se si è senza soldi, anche se si riceve un insulto, anche se qualcuno non ci ha apprezzato.
La vita è come andare in bicicletta: cadi solo se smetti di pedalare.
Inizia la giornata con un sorriso e non lasciare che niente e nessuno la cancelli del tuo volto.

Essere felice è un atteggiamento!”

dal web

Come consideri un dovere nutrire il tuo corpo,
considera un dovere anche la tua felicità!
Essa è fatta di frammenti vissuti serenamente… null’altro!
Buon fine settimana a tutti voi! :-)

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

15 Commenti

Lascia un Comment
  1. Ciao Betty,
    sì essere felici può anche essere un atteggiamento ma, a mio avviso, il comportamento non è sufficiente se non è rafforzato da quelle che vengono definite “esperienze”, quale viatico per il benessere spirituale e financo fisico: non credo alla felicità a comando e neppure che esista la felicità bensì uno stato di profonda serenità da conquistare vivendo consapevolmente, amorevolmente e coerentemente nei confronti del prossimo e soprattutto con se stessi.
    Un carissimo saluto.

    1. Ciao Vittorino,
      Beh, direi che la felicità a comando non può esistere certamente, concordo con te su questo, ma dobbiamo imparare a non farci condizionare molto da “agenti esterni”, e “da cattivi pensieri”, e poi… a causa di essi modificare il nostro vivere… spesso per delle stupidaggini…
      In un certo senso anche la donna del racconto dice che tutto è “esperienza”, senza quest’ultima credo non si possa crescere spiritualmente e divenire consapevoli della nostra forza.
      Se si vive nel bene per se stessi e degli altri, si è già sulla giusta via :-)
      Un carissimo saluto anche a te

      1. Cara Betty,
        le parole possono essere fitte ragnatele nelle quali si resta intrappolati e divenire mine vaganti se non vi è grande coerenza delle idee con i fatti.
        Se possiamo definire felicità il godere di uno stato d’animo sereno, non turbato da dolori o preoccupazioni, allora possiamo sperare di incontrare a volte la “felicità”. A quanto pare, anche così concepita, merce rara; già, se volgiamo lo sguardo al passato e al presente incontriamo personaggi illustri, geni, in tutti i campi, dotati di talenti fuori dal comune che hanno vissuto e vivono vite tristi, infelici, che neppure gloria, successo, onori, benessere riescono a colmare, vite spesso rifiutate…
        Spero che la “signora del web”, al mattino quando inizia la giornata, possa onestamente sostenere, sempre, l’assoluta coerenza delle sue parole con i fatti.
        Sì, cerchiamo di vivere il meno peggio che possiamo, con un po’ di saggezza e gratitudine per questo dono.
        Un abbraccio, cara Betty.

        1. Caro Vittorino, di persone eternamente tristi ne é pieno i mondo, non so dirti il perché, penso sia caratteriale.
          Tutti abbiamo i nostri alti e bassi, ma quest’ultimi non dovrebbero durare un’eternitá, altrimenti diviene malattia… E non se ne esce piú.
          Dovremmo imparare ad allenare la nostra mente a pensare positivo, anche in situazioni difficili…
          La “signora del web” non so dirti se sia coerente con ció che afferma, ma qui vicino a me ho una persona che la pensa come lei, e ti garantisco che é coerente :-)
          Un grande abbraccio caro Vittorino, e grazie del tuo ri- passaggio <3

  2. Esistono molte definizioni della felicità; fra le più “gettonate” c’è la seguente: “felicità è desiderare quel che già si possiede”. Credo che ciò che hai scritto nel post, gentile Betty, non si discosti molto da tale assunto. In fondo, siamo noi a decidere se essere felici o meno, nonostante le delusioni e gli inevitabili ostacoli di cui è disseminato molto spesso il nostro cammino.
    Personalmente, sono convinto che felicità sia pure saper apprezzare le piccole cose, quelle a cui di solito non badiamo, presi come siamo dal ritmo frenetico della quotidianità e dalla smania, più o meno consapevole, di fare tutto e presto, cioé di “affermare il nostro Io. Ma in questa frenesia ci perdiamo il meglio della vita: un tramonto, uno squarcio paesistico, il sorriso di un bimbo, un bel quadro, l’armonia di una musica e quella di due occhi (appartenenti magari al nostro dirimpettaio) che ci guardano, come per dirci: “ti voglio bene”.
    Grazie di aver condiviso questa interessante riflessione.
    Saluti e buon weekend a te e famiglia ^__*

    1. Hai espresso il mio totale pensiero Antonio…
      Grazie a te per essere qui.
      Ricambio l’augurio per un fine settimana sereno

  3. Spesso cara Betty, la felicità la abbiamo al nostro fianco, e non ci accorgiamo di averla!!!
    Qui da te impariamo molte case, le tue riflessioni è vita!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica, domani ci sarà il brindisi:)
    Tomaso

    1. Si, hai detto bene caro Tomaso… neanche ce ne accorgiamo… che tristezza…
      Domani non mancherò di sicuro alla vostra importante festa.
      Un abbraccio, a presto :-)

  4. Ok! ricevuto.
    Indossare una maschera non è essere se stessi….tentare un atteggiamento però, si può.
    Grazie saggia amica.
    Buon fine settimana.
    Ti abbraccio con l’amicizia di sempre
    Rita

    1. Carissma Rita, ti auguro di cuore di poter esprimere sempre il tuo stato d’animo, perchè è solo in questo modo che si può dire d’esser liberi. Ma spero siano sempre di serenità.
      Ti abbraccio anch’io carissima amica, con amicizia e affetto <3

  5. Tutti attraversiamo periodi più o meno felici però sembra che vi siano persone alle quali piace piangersi addosso e finiscono per non godere nemmeno dei momenti di vera gioia che comunque la via ci riserva sempre.
    Felice domenica carissima Betty
    Un abbraccio
    enrico

      1. Quando una persona prende quella strada, penso sia difficile tornare indietro, ma con una forte volontà credo si possa arrivare ovunque.
        Una serena domenica e un grande abbraccio caro Enrico :-)

  6. Felicità, che bella parola, come dico sempre ai miei ragazzi se sei felice dentro sei anche felice fuori….
    per me donna, moglie e mamma, come penso per tantissimi di voi, non sempre è così… l’ho provato sulla mia pelle, ero triste dentro, lacerata… ma per i miei ometti avevo sempre un sorriso pronto… sapevano che era periodo nero.. con me lo hanno affrontato, a loro modo.
    ora che le cose sembrano avvicinarsi al grigio mi sono imposta di alzarmi, mettermi davanti allo specchio e regalarmi un sorriso…. direte che sono pazza… può essere ma vi posso garantire che funziona perché questo sorriso poi di riflesso lo vedo sui ragazzi quando li vado a svegliare con un bacio e un sonoro buongiornoooo…. sorridono, ridono mi prendono in giro ma partiamo tutti con una marcia in più…..
    un mega super saluto a te carissima Betty e a Mauro, un abbraccio a Matteo.
    un caro saluto a chi mi legge.
    con affetto e stima
    Angy

    1. Carissima Angy, hai scritto cose meravigliose!
      Eh.. si è proprio come dici… per le persone che amiamo conta molto il nostro sorriso. Tutto ciò che abbiamo dentro, si riflette di conseguenza su di loro, e allora occorre per forza tirarci su le maniche e saper reagire per noi stesse e per chi amiamo.
      Ti ringrazio infinitamente d’esserti fermata qui oggi, e ti auguro di cuore di saper affrontare con forza tutto ciò che la vita ti mette innanzi, con saggezza e sempre in positività!
      Un abbraccio grande a te e ai tuoi simpatici e giudiziosi ometti <3 <3 <3

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca

Grazie per il tuo voto!


grazie-della-visita


--- Grafica by Betty Liotti --- Sito on line dal 28-4-2007 --- Copyright © (2007-2017). Tutti i diritti riservati --- ---Policy Privacy-----------DISCLAIMER---
Frontier Theme
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.