Racconto di Pasqua

Il vento di aprile
di R. Lanocita

Il vento passò come una carezza sul mandorlo in flore e chiese: – Domani è Pasqua di Redenzione, che cosa offrirai tu al Signore?
Il più bel rosa dei miei petali.

Il vento sfiorò la cima del pioppo: – Domani è Pasqua di Risurrezione, -disse – che cosa offrirai al Signore?
Il più bel verde delle mie foglie.

Il vento lambì la superfcie del mare e chiese:
Domani è Pasqua di Risurrezione, che cosa offrirai al Signore?
La più dolce musica delle mie onde.

Il vento si posò sui fiori di campo e sospirò:
Domani è Pasqua di Risurrezione, che cosa offrirete, voi, al Signore?
Il profumo più dolce delle nostre corolle.

Il vento giocò tra i riccioli bruni di un bimbo e disse: – Domani è Pasqua di Risurrezione. che cosa offrirai tu al Signore?
I miei pensieri puri e la promessa di essere sempre più buono.

 

Racconto di Pasqua di R. Lanocita – Il vento di aprile http://www.poesie.reportonline.it/