Benvenuti in Baby-flash, questo sito è dedicato a tutti i bambini e a coloro che li aiutano a crescere. Potete contattarmi per qualsiasi motivo tramite e-mail. Grazie a tutti e buona navigazione

Se non riesci a visualizzare gli esercizi interattivi del sito leggi attentamente i consigli ---> QUI

Perché alla grotta c’erano l’asino e il bue

Mentre Giuseppe e Maria erano in viaggio verso Betlemme, un angelo radunò tutti gli animali per scegliere i più adatti ad aiutare la Santa Famiglia nella stalla.
Per primo, naturalmente, si presentò il leone. “Solo un re è degno di servire il Re del mondo – ruggì – io mi piazzerò all’entrata e sbranerò tutti quelli che tenteranno di avvicinarsi al Bambino!”. “Sei troppo violento” disse l’angelo.
Subito dopo si avvicinò la volpe. Con aria furba e innocente, insinuò: “Io sono l’animale più adatto. Per il figlio di Dio ruberò tutte le mattine il miele migliore e il latte più profumato. Porterò a Maria e Giuseppe tutti i giorni un bel pollo!”. “Sei troppo disonesta”, disse l’angelo.
Tronfio e splendente arrivò il pavone. Sciorinò la sua magnifica ruota color dell’iride: “Io trasformerò quella povera stalla in una reggia più bella del palazzo di Salomone!”. “Sei troppo vanitoso”, disse l’angelo.
Passarono, uno dopo l’altro, tanti animali ciascuno magnificando il suo dono. Invano.
L’angelo non riusciva a trovarne uno che andasse bene. Vide però che l’asino e il bue continuavano a lavorare, con la testa bassa, nel campo di un contadino, nei pressi della grotta.
L’angelo li chiamò: “E voi non avete niente da offrire?”. “Niente – rispose l’asino e afflosciò mestamente le lunghe orecchie – noi non abbiamo imparato niente oltre all’umiltà e alla pazienza. Tutto il resto significa solo un supplemento di bastonate!”.
Ma il bue, timidamente, senza alzare gli occhi, disse: “Però potremmo di tanto in tanto cacciare le mosche con le nostre code”.
L’angelo finalmente sorrise: “Voi siete quelli giusti!”.

Bruno Ferrero

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

8 Commenti

Lascia un Comment
  1. Passavo di qui, come faccio sempre , ogni sera a quest’ora anche se non lascio sempre il segno ma stasera sono troppo stanca per andarmene a letto con il macigno della giornata che, sicuramente non è certo l’uscire di casa alle sette e rientrare alle ventidue che me la rende così pesante; sono ben altre le cause che ti rendono pesanti i giorni . Basta notiziari basta coi TG con le trasmissioni strappalacrime, riprendiamo a leggere dei bei libri ,tuffiamoci in qualche bella storia, magari a lieto fine……molto più semplicemente leggiamo i racconti che la nostra cara Betty sceglie per noi. Grazie Betty. P.S. ovviamente faccio tesoro di questi racconti e li riporto ai miei 15 bambini x cui ancora grazie!

    1. Cara Antonia, mi fa immenso piacere sapere che passi regolarmente da qui… e grazie per avermi messa nella lista delle cose che fanno bene al cuore.
      Si, devo dire che la tua giornata è molto pesante, quindi perchè appesantirla oltremodo? Rilassiamoci quando possiamo con qualunque cosa ci faccia stare bene.
      Grazie a te cara, un abbraccione a te e ai tuoi piccoli

  2. Dimenticavo! Buonanotte se ci sei, sogni d’oro! Buona giornata se leggerai al risveglio ……con tanta serenità…..ciao…

  3. ciao da Marco e LUCA, la storia è bella duon natale

    1. Grazie di cuore, buon Natale anche a voi :-)

  4. Nella grotta ci sono l asino e il bue perché con il loro fiato danno calore e riscaldano Gesù !!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca

Grazie per il tuo voto!


grazie-della-visita


--- Grafica by Betty Liotti --- Sito on line dal 28-4-2007 --- Copyright © (2007-2017). Tutti i diritti riservati --- ---Policy Privacy-----------DISCLAIMER---
Frontier Theme
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.