Benvenuti in Baby-flash, questo sito è dedicato a tutti i bambini e a coloro che li aiutano a crescere. Potete contattarmi per qualsiasi motivo tramite e-mail. Grazie a tutti e buona navigazione

Se non riesci a visualizzare gli esercizi interattivi del sito leggi attentamente i consigli ---> QUI

Il bacio della buonanotte

C’era una volta una bambina che si chiamava Cecilia.
Il papà e la mamma della bambina lavoravano tanto. La loro era una bella famiglia e vivevano felici.
Mancava solo una cosa, ma Cecilia non se ne era mai accorta.
Un giorno, quando aveva nove anni, andò per la prima volta a dormire a casa della sua amica Adele.
Quando fu ora di dormire, la mamma di Adele rimboccò loro le coperte e diede a ognuna il bacio della buonanotte.
“Ti voglio bene” disse la mamma ad Adele.
“Anch’io” sussurrò la bambina.
Cecilia era così sconvolta che non riuscì a chiudere occhio.
Nessuno le aveva mai dato il bacio della buonanotte o le aveva detto di volerle bene.
Rimase sveglia tutta la notte, pensando e ripensando: “È così che dovrebbe essere”.
Quando tornò a casa, non salutò i genitori e corse in camera sua. Li odiava.
Perché non l’avevano mai baciata? Perché non l’abbracciavano e non le dicevano che le volevano bene? Forse non gliene volevano?
Cecilia pianse fino ad addormentarsi e rimase arrabbiata per diversi giorni.
Alla fine decise di scappare di casa. Preparò il suo zainetto, ma non sapeva dove andare. Era bloccata per sempre con i genitori più freddi e peggiori del mondo. All’improvviso, trovò una soluzione. Andò dritta da sua madre e le stampò un bacio sulla guancia: “Ti voglio bene”.
Poi corse dal papà e lo abbracciò: “Buonanotte papà”, disse, “ti voglio bene”. Quindi andò a letto, lasciando i genitori ammutoliti in cucina.
Il mattino seguente, quando scese per colazione, diede un bacio alla mamma e uno al papà.
Alla fermata dell’autobus si sollevò in punta di piedi e diede ancora un bacio alla mamma: “Ciao, mamma. Ti voglio bene”.
Cecilia andò avanti così giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese.
A volte, i suoi genitori si scostavano, rigidi e impacciati. A volte ne ridevano. Ma Cecilia non smise.
Aveva il suo piano e lo seguiva alla lettera. Poi, una sera, dimenticò di dare il bacio alla mamma prima di andare a letto. Poco dopo, la porta della sua camera si aprì e sua madre entrò. “Allora, dov’è il mio bacio?” chiese, fingendo di essere contrariata.
Cecilia si sollevò a sedere: “Oh, l’avevo scordato”. La baciò e poi: “Ti voglio bene, mamma”. Quindi tornò a coricarsi e chiuse gli occhi.
Ma la mamma rimase lì e alla fine disse: “Anch’io ti voglio bene”. Poi si chinò e baciò Cecilia proprio sulla guancia.
Poi aggiunse con finta severità: “E non ti dimenticare più di darmi il bacio della buonanotte”.
Cecilia rise e promise: “Non succederà più”.

Oggi, qualcuno sta aspettando il “suo” bacio. Da te

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

12 Commenti

Lascia un Comment
  1. Quanto hanno da insegnarci i bambini…

    1. I bambini sono una delle cose più belle che abbiamo a questo mondo…
      Un bacio Gianna ;-)

      1. questo testo e’ molto bello

        1. Grazie Nicola, un caro saluto a te!

  2. Un grande BACIO a te carissima Betty!!!
    Anche uno al dolcissimo Matteo e naturalmente uno a Mauro. Non solo da parte mia chiaramente …. moltiplica per 4!

    1. Ciao Marinaaaa!!! Ma certo che moltiplico per quattro… che fa 8 vero??? Ahahahah un caro saluto a tutti voi. :D

  3. Bella questa “storiella” Betty…
    sono d’accordo che bisogna sempre manifestare il nostro sentimento…se amiamo o vogliamo bene a qualcuno, dobbiamo sempre dimostrarlo e non nel senso stretto del termine, ma come sinonimo di “farglielo sapere”. E qual’è la dimostrazione migliore di un bacio?
    Mentre leggevo pensavo che era la prima cosa che facevo quando, piccoli, i miei figli andavano a letto e lo ripetevo, come ultima, quando io andavo a dormire. Ancora oggi anche se ora uno ha 16 anni e il primo addirittura 22 abbiamo mantenuto questa “bella abitudine” quando andiamo a dormire… man mano che ognuno di noi va a dormire saluta sempre con un bacio…
    Ciao Betty…buona giornata.

    1. Ma è bellissimo Pino, anche noi abbiamo questa “bella abitudine”, ma non solo la sera… ahahah!!
      Non parliamo poi con Matteo… sono sempre lì a baciarlo e a dirgli quanto lo amo, non so effettivamente quantificarlo in cifra, ma sono tante tantissime volte al giorno.
      Buona giornata a te Pino :-)

  4. Cosa c’è di più bello del bacio della buonanotte…. Ricordo con affettuosa nostalgia che non riuscivo a dormire se prima non avevo dato un bacio alla mamma e al babbo….era il nostro rito serale, e l’ho trasmesso anche ai miei figli. Bello questo tuo sito Betty, ed ho piacere di averti conosciuta. Un caro saluto

    1. Che bello vederti qui Paola, io purtroppo non ho potuto gioire di questo, ma mi sono rifatta con la mia meravigliosa famiglia, i baci ora, sono all’ordine del giorno ;-)
      Buonanotte carissima!

  5. CIAO BETTY LIETA DI AVER TROVATO QUESTA MERAVIGLIOSA PAGINA , MI PIACE MOLTISSIMO COMPLIMENTI CONTINUA COSI <3

    1. E io sono lietissima di conoscere te cara Paola.
      Un abbraccio e grazie per essere qua :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca

Grazie per il tuo voto!


grazie-della-visita


--- Grafica by Betty Liotti --- Sito on line dal 28-4-2007 --- Copyright © (2007-2017). Tutti i diritti riservati --- ---Policy Privacy-----------DISCLAIMER---
Frontier Theme
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.